Dirigentiscuola-Puglia sindacato di dirigenti scolastici
Esito dell’incontro di DIRIGENTISCUOLA con il Direttore Generale dell’U.S.R. Puglia
Scritto da Nuzzaci Francesco   
Mercoledì 23 Novembre 2016 07:12

In ALLEGATO l'esito dell'incontro della DIRIGENTISCUOLA-PUGLIA con il Direttore Generale circa l'esame congiunto

sulla situazione dei dirigenti scolastici della regione puglia.

 

IL PRESIDENTE REGIONALE

Francesco G.Nuzzaci

Allegati:
FileDimensione del File
Scarica questo file (COMUNICATO INCONTRO USR PUGLIA.pdf)COMUNICATO INCONTRO USR PUGLIA.pdf739 Kb
 
IN RISPOSTA ALLA RICHIESTA DI ACCESSO AGLI ATTI DELLA GILDA
Scritto da Nuzzaci Francesco   
Mercoledì 16 Novembre 2016 09:20

A fronte della richiesta di accesso agli atti della GILDA-UNAMS inerente il bonus premiale

di cui  ai commi da 126 a 130 della legge 107/2015, pubblichiamo un modello da utilizzare

per ottemperare  alla suddetta istanza.

 

IL PRESIDENTE REGIONALE

Francesco G.NUZZACI

Allegati:
FileDimensione del File
Scarica questo file (Risposta bonus Gilda.pdf)Risposta bonus Gilda.pdf467 Kb
 
NOMINATI I DIRIGENTI DEGLI AMBITI TERRITORIALI DI BARI E DI FOGGIA: LE CONGRATULAZIONI DI DIRIGENTISCUOLA-Di.S.Conf
Scritto da Nuzzaci Francesco   
Sabato 12 Novembre 2016 19:30

 

Il direttore generale dell’USR Puglia ha nominato le dirigenti scolastiche LOTITO Giuseppina e EPISCOPO Maria Aida Tatiana, rispettivamente,

dirigente dell’Ufficio III-Ambito territoriale di Bari e dirigente dell’Ufficio V-Ambito territoriale di Foggia.

La struttura regionale di DIRIGENTISCUOLA-Di.S.Conf, nel congratularsi con le valenti colleghe per il prestigioso, e ad un tempo impegnativo, incarico loro conferito,

formula gli auguri di buon lavoro, che si concretizzerà, sicuramente, nell’assistere le istituzioni scolastiche delle due province nelle sempre più numerose incombenze amministrative

e nell’assicurazione dei necessari supporti nelle numerose iniziative di progettazione e di innovazione dalle stesse intraprese.

 

Francesco G. Nuzzaci

Segretario regionale DIRIGENTISCUOLA-Di.S.Conf

 
IN ESITO AL MANCATO INCONTRO CON IL DIRETTORE GENERALE
Scritto da Nuzzaci Francesco   
Mercoledì 19 Ottobre 2016 00:35

OLTRE AL MANCATO INCONTRO CON IL DIRETTORE GENERALE DELL’USR PUGLIA: A CHE GIOCO GIOCHIAMO SULLA PELLE DEI FIDENTI ED INCOLPEVOLI COLLEGHI?

Preavvertiti, correttamente, dalla direzione dell’USR Puglia che il Direttore Generale era stato chiamato al Ministero per la stessa giornata, abbiamo ritenuto, restituendo la cortesia, di non dover corrispondere, in sua assenza, alla convocazione del 18 ottobre 2016 “per un esame congiunto sulla situazione dei dirigenti scolastici della Regione Puglia”: che poi, nella sostanza, significa stipula di ben quattro contratti integrativi regionali, a partire dall’anno 2012-13, con la regolazione degli istituti connessi.

All’incontro hanno invece partecipato le altre sigle sindacali (anche) della dirigenza scolastica. Che si è concluso – a quanto ci è dato di sapere – con un ennesimo nulla di fatto.

Ad oggi sono giusto due mesi e mezzo da quando tutti gli Uffici scolastici regionali hanno ricevuto il verbale della Conferenza di servizio MIUR-MEF che ha risolto positivamente la pregressa incapienza dei fondi regionali per la retribuzione di posizione variabile e di risultato dei dirigenti scolastici; un mese dopo seguita dalla nota ministeriale di chiarimento n. 12440 del 02/09/16, a firma del Direttore Generale per le risorse umane e finanziarie, dr. Jacopo Greco, facoltizzante la riapertura dei CC.II.RR. per gli anni scolastici 2012-2013, 2013-2014. 2014-2015, 2015-2016, “anche nel caso di contratti già sottoscritti, al fine di adeguare gli stessi, se ritenuto necessario, alle indicazioni contenute nel succitato verbale”, ovvero sollecitante gli Uffici scolastici regionali interessati che avessero adottato i sostitutivi atti unilaterali ad “avviare, con ogni possibile urgenza, le trattative al fine di giungere alla sottoscrizione dei contratti integrativi regionali”.

Orbene, nel nuovo incontro assicuratoci a breve  porremo direttamente al Direttore Generale delle semplici domande, attendendoci le inerenti chiare risposte:

1-Quali sono gli intendimenti dell’Amministrazione regionale nel corrispondere alle sollecitazioni del Ministero, atteso che sul proprio sito istituzionale dei medesimi non vi è minima traccia?

2-Se, benché la cosa sembri assurda ma altamente probabile, sono le tradizionali sigle sindacali a rifiutare i tavoli negoziali per riparare i danni a catena arrecati alla categoria con la loro sciagurata firma dell’ultimo CIR “in perdita”, non ritiene di doversi assumere la responsabilità di emanare l’atto unilaterale, ponendo fine ad un’intollerabile pantomima e rendere possibile l’allineamento delle retribuzioni dei dirigenti scolastici pugliesi a quanto loro spettante, specialmente a coloro che sono stati assunti nelle due ultime tornate concorsuali e che ancora percepiscono poco più dello stipendio del ruolo di provenienza?

3-Nella circostanza, non ritiene – nell’emanazione dell’atto dovuto, persistendo la melina di chi pure dice di rappresentare e di tutelare i dirigenti scolastici – di dover:

a)rivedere le  risalenti fasce di complessità delle istituzioni scolastiche, nel frattempo devastate dalle operazioni di dimensionamento degli ultimi anni, sì che dirigenti scolastici che si trovano preposti a  megaistituzioni e/o distribuite in diversi plessi e/o in più comuni, anche distanti tra di loro, percepiscono una retribuzione di posizione variabile – e ancora non sempre e non tutti la percepiscono! – inferiore a quella di chi dirige una scuola mono indirizzo, in un solo edificio e al limite del sottodimensionamento?;

b)ridefinire, e rispettare, dei criteri più stringenti e trasparenti in materia di mobilità?;

c)vincolarsi a procedure più sorvegliate e motivare l’attribuzione degli incarichi di reggenza, dato che sono finanziati dalla stessa categoria con la potatura delle retribuzioni di posizione variabile ( sino ad oggi) o (da domani) di risultato?;

d)di dover concordare – beninteso, sempre entro i vincoli di legge – adeguate garanzie nell’appena avviato sistema di valutazione dei dirigenti scolastici, ad iniziare da una chiara, e non generica, formulazione degli obiettivi regionali e dalla nomina dei NEV, e loro assegnazione ai dirigenti scolastici, che diano garanzie di competenze accertate, di autonomia professionale e di terzietà?

 
LA DIRIGENTISCUOLA convocata dal Direttore dell'Ufficio Scoalstico Regionale della Puglia
Scritto da Nuzzaci Francesco   
Martedì 11 Ottobre 2016 07:24

L’USR Puglia ha convocato DIRIGENTISCUOLA-Di.S.Conf alle ore 17.00 del 18/10/16 per un esame congiunto sulla situazione dei dirigenti scolastici della Regione Puglia,

cui parteciperanno lo scrivente, in qualità di segretario regionale, e il responsabile per la contrattazione e le relazioni sindacali Sandro Calabrese.  Nella circostanza,

e attesa l’ampia configurazione dell’oggetto dell’incontro, i soci e i dirigenti scolastici pugliesi potranno far pervenire all’indirizzo di posta elettronica Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

ogni utile segnalazione, suggerimento o proposta, di cui si terrà conto, non oltre il 15 ottobre p.v.

 

IL PRESIDENTE REGIONALE

Francesco G.Nuzzaci

 
SEMINARI DI FROMAZIONE
Scritto da Nuzzaci Francesco   
Sabato 10 Settembre 2016 04:22

MODULO DI ADESIONE (in formato word)

Ultimo aggiornamento ( Sabato 10 Settembre 2016 04:25 )
 
SEMINARI DI FORMAZIONE
Scritto da Nuzzaci Francesco   
Sabato 10 Settembre 2016 04:12

ATHENA-DISCONF

ASSOCIAZIONE PROFESSIONALE-SINDACALE DIRIGENTI M.I.U.R.

organizza un seminario di formazione dal titolo

 

BUONA SCUOLA, VALUTAZIONE DEI DIRIGENTI SCOLASTICI E FUN. Quali prospettive? Quali iniziative?

VEDI LOCANDINA ALLEGATA

Il seminario di formazione è aperto a tutti i dirigenti scolastici. Ci sarà anche spazio per affrontare tematiche di natura sindacale quali il CIR ed il FUN, e lo stato dell'arte della corresponsione della retribuzione di risultato (arretrati compresi).

Allegati:
FileDimensione del File
Scarica questo file (LOCANDINA CORSI ATHENA_SETTEMBRE 2016_finale.pdf)LOCANDINA CORSI ATHENA_SETTEMBRE 2016_finale.pdf271 Kb
 
AASEGNAZIONE DEL BONUS PREMIALE DI CUI ALLA LEGGE SULLA BUONA SCUOLA
Scritto da Nuzzaci Francesco   
Lunedì 18 Luglio 2016 08:26

Ad integrazione e rettifica di quanto pubblicato in data 15 luglio 2016 si allega un fac-simile di provvedimento di assegnazione del bonus premiale, rivisto alla luce delle note prot.8546 del 9 giugno 2016 e prot.8658 del 13 giugno 2016, con le quali la Direzione Generale del MIUR-Dipartimento per la programmazione e gestione delle risorse umane, finanziarie e strumentali - ha disposto l’assegnazione delle risorse di cui ai commi da 126 a 130 dell’art.1 della legge 13 luglio 2015, n. 107 sul POS, iscrivendo le stesse su apposito piano gestionale nell’ambito dei capitoli di bilancio di cedolino unico.

 

IL PRESIDENTE REGIONALE

Francesco G.Nuzzaci

Allegati:
FileDimensione del File
Scarica questo file (ASSEGNAZIONE_BONUS_PREMIALE[1].pdf)ASSEGNAZIONE_BONUS_PREMIALE[1].pdf475 Kb
 
BONUS PREMIALE: quali provvedimenti emettere? Quale modulistica adottare?
Scritto da Nuzzaci Francesco   
Venerdì 15 Luglio 2016 18:02

 

 

A seguito di reiterate richieste da parte dei colleghi, disorientati da una normativa farraginosa e da chiarimenti ministeriali ancora in fieri,  e così come abbiamo fatto con precedente pubblicazione dal titolo ‘Una risposta di cortesia istituzionale ad interlocutori arroganti’ in risposta alla diffida delle OO.SS. circa la mancata contrattazione del fondo per la valorizzazione del merito di cui alla legge 107/2015, pubblichiamo e mettiamo a disposizione dei soci (che riceveranno il presente materiale direttamente sulla casella istituzionale della scuola) due dispositivi da utilizzare per la materiale assegnazione ed erogazione del suddetto bonus premiale:

A)    Un DECRETO di assunzione in bilancio del finanziamento erogato (da pubblicare sul sito istituzionale della scuola-link amministrazione trasparente);

B)     Una DETERMINA di assegnazione ad personam del bonus premiale con relativa motivazione;

 

Tale modulistica, che andrà ovviamente adattata alla specificità di ogni realtà scolastica, ottempera ad una duplice esigenza. La prima, di emettere dei provvedimenti datoriali di attribuzione del bonus premiale che abbiano per ogni compenso erogato una specifica motivazione. Motivazione il cui cliché, data la variegata tipologia di criteri deliberati da parte di ogni singola istituzione scolastica, non è possibile predisporre a priori. La seconda, di emettere un provvedimento che contenga in forma aggregata ed anonima il quantum ed il numero dei docenti destinatari del suddetto bonus. Ciò anche alla luce dell’ultima  nota del Garante della Privacy prot.28510/90946 del 7 ottobre 2014 con la quale, in risposta ad un quesito dell’ARAN, si conferma che il dirigente scolastico non è tenuto a comunicare i nominativi del personale retribuito con il fondo di istituto se non “in forma aggregata, indicandone l’importo complessivo, eventualmente per fasce o qualifiche”.

 
MOBILITA’ DEI DIRIGENTI SCOLASTICI 2016/2017:ALCUNI CHIARIMENTI
Scritto da Nuzzaci Francesco   
Venerdì 17 Giugno 2016 16:47

Con nota prot.n. 9890 del 13 giungo 2016, e successiva integrazione  nota prot.9890/1 del 15 giugno 2016, è stata pubblicata la Circolare dell‘USR-PUGLIA sulla conferma  e mutamenti d’incarico per il prossimo anno scolastico.  Due le novità. La prima riguarda coloro che sono in scadenza di contratto che dovranno, se intenzionati a rimanere sulla attuale sede di servizio, chiedere espressamente la conferma motivandone ‘sinteticamente’  le ragioni. La seconda afferisce alle modalità di inoltro della domanda , sia per chi chiede la conferma, sia per  chi  chiede la mobilità d’incarico,  in via telematica tramite il portale www.usrp.it, AREA MOBILITÀ. A tal riguardo segnaliamo ai colleghi che la piattaforma non da la possibilità di inserire più sedi di gradimento all’interno della stessa domanda. Il che lascia presagire che si sia costretti a compilare tante domande quante siano le sedi da indicare, al di la dell’adempimento cartaceo tramite PEC. Onde evitare fraintendimenti e/o disguidi da parte dell’USR consigliamo di indicare comunque per ciascuna sede l’ordine di preferenza.

 

IL PRESIDENTE REGIONALE

Francesco G.Nuzzaci

 
Richiesta incontro sui Fondi regionali per la retribuzione di posizione variabile e di risultato dei dirigenti scolastici della Regione Puglia
Scritto da Nuzzaci Francesco   
Sabato 11 Giugno 2016 20:30

Al Direttore Generale dell’USR Puglia,

dr.ssa Anna Cammalleri

 

Data: 11 giugno 2016

OGGETTO: Richiesta incontro sui Fondi regionali per la retribuzione di posizione variabile e di   risultato dei dirigenti scolastici della Regione Puglia

Egregia dottoressa,

decorsi circa tre mesi dalla Sua interlocuzione con i sindacati rappresentativi della dirigenza scolastica, cui ha fatto quasi immediato seguito un richiesto, e concesso, separato incontro con DIRIGENTISCUOLA, non si ha più notizia delle Sue determinazioni circa il Fondo regionale 2015/16 e precedenti per le retribuzioni di posizione parte variabile, di cui continuano ad essere privi i dirigenti scolastici di ultima nomina, e per le retribuzioni di risultato.

Riscontriamo che quotidianamente circolano cifre ballerine, senza che sia dato di sapere sulla scorta di quali parametri le stesse vengano quantificate.

Soprattutto registriamo, con preoccupazione, insistenti voci che accrediterebbero il Suo intendimento di procedere al recupero di somme che sarebbero state indebitamente percepite dai dirigenti scolastici della regione Puglia.

Al riguardo Le significhiamo:

a)le assicurazioni fornite a DIRIGENTISCUOLA, da parte di funzionari del MIUR, ed in attesa che si pronunci il sig. Ministro, come da espressa e allegata richiesta del Segretario nazionale Attilio Fratta, che nessun recupero di eventuali somme corrisposte in più nei pregressi anni scolastici debba essere effettuato, qui dovendosi procedere a compensazione con i fondi stanziati dalla legge 107/15;

b)la necessità di rivedere i conteggi che dovessero rivelarsi errati alla luce delle verifiche operate dai nostri esperti, come da tabella parimenti allegata: che per la Puglia contiene le cifre da corrispondere ai dirigenti scolastici come depurate dalle predette compensazioni.

Tanto premesso, DIRIGENTISCUOLA- Struttura regionale della Puglia chiede alla S.V. un urgente incontro al fine di chiarire tutti gli aspetti problematici di una materia che tiene in fibrillazione i colleghi, che pure meriterebbero di vivere questo convulso periodo, gravido di adempimenti, con un minimo di serenità.

Cordialmente,

Francesco G. Nuzzaci,

Segretario DIRIGENTISCUOLA- Puglia

Allegati:
FileDimensione del File
Scarica questo file (FUN_LETTERA_AL_MINISTRO_.pdf)FUN_LETTERA_AL_MINISTRO_.pdf360 Kb
Scarica questo file (Calcoli_FUN_Puglia.pdf)Calcoli_FUN_Puglia.pdf219 Kb
Scarica questo file (TABELLA_FUN.pdf)TABELLA_FUN.pdf474 Kb
 
ANCORA SULLA RESPONSABILITA’ DA ILLECITO AMMINISTRATIVO: E’ ASSICURABILE OPPURE NO?
Scritto da Nuzzaci Francesco   
Martedì 07 Giugno 2016 06:27

In occasione di una conferenza di servizio indetta di recente dall’USR Puglia sul Piano triennale per la corruzione (PTC) e sul Piano triennale per la trasparenza e l’integrità (PTTI), presenti il Direttore generale e il Capodipartimento, dr.ssa Sabrina Bono, molti colleghi partecipanti, iscritti a DIRIGENTISCUOLA, ci hanno chiesto se è possibile tutelarsi, con la stipula di un’apposita polizza per la responsabilità professionale, contro le eventuali sanzioni inflitte al dirigente scolastico in violazione degli obblighi di trasparenza.

Naturalmente, agli iscritti a DIRIGENTISCUOLA è stato ricordato che  è compreso nella quota associativa un pacchetto di polizze assicurative , incluse quelle sopra menzionate, che garantisce la massima copertura consentita dalle disposizioni di legge, illustrate sul sito dirigentiscuola.org. E che in più è stato per loro costituito un fondo di solidarietà per contributi da erogarsi a parziale ristoro della sanzione pecuniaria subita, di importo commisurato all’entità della stessa.

LEGGI L'INTERO CONTRIBUTO IN ALLEGATO

Allegati:
FileDimensione del File
Scarica questo file (Non_assicurabilità_illeciti_amministrativi.pdf)Non_assicurabilità_illeciti_amministrativi.pdf543 Kb
 
IL PTTI S’HA DA FARE OPPURE NO?
Scritto da Nuzzaci Francesco   
Giovedì 26 Maggio 2016 06:34

In un Paese normale, e con un’Amministrazione seria, no.

Perché in un Paese normale un ministro della Pubblica istruzione, che nel Consiglio dei ministri concorre all’emanazione di un decreto legislativo che cancella l’obbligo di predisporre e approvare il Piano triennale per la trasparenza e l’integrità (PTTI), avrebbe subito diramato la consueta nota per evitare alle istituzioni scolastiche un adempimento oramai inutile.

E invece, decorsi dieci giorni dal 16 maggio, le scuole si chiedono se devono comunque procedere entro il termine del 30 maggio 2016 – perentorio?, ordinatorio? – prescritto dalla delibera dell’ANAC del 13.04.16.

Se lo chiedono anche perché gli Uffici scolastici regionali, privi del minimo coordinamento,  si muovono in ordine sparso e senza rispettarlo, essi per primi, nell’elaborazione del Piano triennale di prevenzione della corruzione (PTPC), di propria competenza ed atto preliminare ai PP.TT.TT.II., con i quali esso deve raccordarsi.

Ancorché – sul piano formale – il decreto legislativo che modifica sul punto il precedente D. Lgs. 33/13 spiegherà i suoi effetti decorsa la canonica vacatio legis susseguente la sua pubblicazione in gazzetta ufficiale, DIRIGENTISCUOLA ritiene che, per quanto dedotto, il PTTI non s’ha da fare.

Dovendo però corrispondere alle reiterate richieste di aiuto di diversi colleghi, angosciati dall’approssimarsi della fatidica data e permanendo l’ostinato silenzio di Viale Trastevere, mette a disposizione l’allegato modello.

Chi vuole stare tranquillo potrà ben sopportare un’ulteriore molestia burocratica.

Allegati:
FileDimensione del File
Scarica questo file (PROGRAMMA_TRIENNALE_TRASPARENZA_.pdf)PROGRAMMA_TRIENNALE_TRASPARENZA_.pdf1262 Kb
Ultimo aggiornamento ( Giovedì 26 Maggio 2016 06:41 )
 
SPSOSTATO A DATA DA DESTINARSI L'INCONTRO DEL 23 MAGGIO 2016
Scritto da Nuzzaci Francesco   
Martedì 17 Maggio 2016 08:23

Raccogliendo le numerose segnalazioni di colleghi impegnati in altri incontri e conferenze di servizio,

si comunica che l’incontro del 23 maggio 2016 dal titolo “Le prospettive della dirigenza scolastica

nell'imminenza del nuovo contratto dopo la sentenza del giudice del lavoro di Siracusa

che riconosce la perequazione interna” viene spostato a data da destinarsi.

 

IL PRESIDENTE REGIONALE

Francesco G.Nuzzaci

 

Ultimo aggiornamento ( Martedì 17 Maggio 2016 08:26 )
 
Le prospettive della dirigenza scolastica nell'imminenza del nuovo contratto dopo la sentenza del giudice del lavoro di Siracusa che riconosce la perequazione interna.
Scritto da Nuzzaci Francesco   
Domenica 15 Maggio 2016 01:15

Raccogliendo l'invito di un nutrito gruppo di colleghi de sulla scorta della innovitiva sentenza

del Giudice del lavoro di Siracusa sulla "perequazione interna", anche in previsione del prossimo CIR PUGLIA,

per il quale la DIRIGENTISCUOLA, alla luce della raggiunta rappresentatività, siederà al tavolo contrattuale,

lunedi' 23 maggio 2016, alle ore 15.00, presso l'istituto comprensivo "Massari-Galilei" di Bari, in Via Petrera 80,

si terrà un incontro di formazione e sindacale al quale possono partecipare tutti i dirigenti scolastici della Puglia

(soci e non soci).

Allegati:
FileDimensione del File
Scarica questo file (LOCANDINA.pdf)LOCANDINA.pdf210 Kb
Ultimo aggiornamento ( Domenica 15 Maggio 2016 02:01 )
 
delibera del Comitato di Valutazione sui criteri per l'attribuzione del Bonus premiale
Scritto da Nuzzaci Francesco   
Giovedì 28 Aprile 2016 05:51

A fronte delle pressanti richieste dei nostri soci pubblichiamo un prototipo di delibera del comitato di valutazione sui criteri di attribuzione del bonus premiale, sopperendo all’assenza di indicazioni da parte del MIUR al quale, però, va dato atto di aver confermato nella circolare 1804/19.04.2016, anche se con abbondante ritardo, quanto già espresso dalla DIRIGENTISCUOLA nei vari seminari tenutisi nelle varie regioni italiane. E cioè che: a)le sedute del comitato di valutazione per la definizione dei criteri per l’attribuzione del bonus sono valide con la presenza della sola maggioranza dei componenti nominati (quorum strutturale); b)le deliberazioni dal suddetto organo, ai sensi del comma 3, dell’art.37 del T.U., sono adottate a maggioranza assoluta dei voti validamente espressi (quorum deliberativo); c)i destinatari del suddetto bonus saranno individuati dal dirigente scolastico sulla base dei criteri fissati dal comitato di valutazione e sulla scorta di motivata valutazione.

Il presente prototipo vuol essere uno strumento snello ed operativo per quelle istituzioni scolastiche che ad oggi non hanno ancora deliberato in merito  e devono, in tempi strettissimi, procedere ad insediare in comitato di valutazione, deliberare sulla definizione dei criteri del bonus, emettere apposito provvedimento deliberativo.

Con l’auspicio che i colleghi tengano la barra dritta di fronte ai proditori atteggiamenti a dir poco ostruzionistici dei sindacati di comparto già pronti ad elaborare una strategia tesa a vanificare il suddetto alveo di discrezionalità del dirigente scolastico chiedendo l’apertura di un 'tavolo di concertazione' con allegato modello di diffida in caso di 'illegittima omissione di convocazione e partecipazione'.

Aspetto sul quale forniremo a breve indicazioni in merito.

Allegati:
FileDimensione del File
Scarica questo file (DELIBERA_BONUS_PREMIALE.pdf)DELIBERA_BONUS_PREMIALE.pdf217 Kb
 
AUGURI PASQUALI
Scritto da Nuzzaci Francesco   
Sabato 26 Marzo 2016 05:54

Colleghe e colleghi carissimi,

seppur sgomenti per i recenti tragici eventi che hanno colpito la nostra Europa e aggredito al cuore i millenari valori della tradizione democratica,

manteniamo integro un doveroso spazio di gioia per ciò che la Santa Pasqua ritorna ad offrirci.

Con affettuoso spirito di  colleganza e amicizia.

 

IL PRESIDENTE REGIONALE

Francesco G.Nuzzaci

 
SEMINARIO PROFESSIONALE E SINDACALE
Scritto da Nuzzaci Francesco   
Venerdì 11 Marzo 2016 06:48

Alla luce dei recenti sviluppi inerenti la diatriba MEF-MIUR sulla corresponsione della retribuzione di posizione parte variabile

e della retribuzione di risultato la DIRIGENTISCUOLA-CONFEDIR organizza un nuovo seminario professionale-sindacale in

Altamura il  18 marzo 2016 alle ore 16.00. Saranno fornite indicazioni sulle decurtazioni stipendiali e sulle iniziative

che la DIRIGENTISCUOLA-CONFEDIR sta intraprendendo per tutelare la categoria.

VEDI LOCANDINA ALLEGATA

Allegati:
FileDimensione del File
Scarica questo file (LOCANDINA_ALTAMURA.pdf)LOCANDINA_ALTAMURA.pdf599 Kb
 
RICHIESTA DI ACCESSO AGLI ATTI, EX LEGGE 241/90 AL DIRETTORE DELL'USR-PUGLIA IN MERITO AL FUN E CIR
Scritto da Nuzzaci Francesco   
Giovedì 03 Marzo 2016 07:59

Dopo l’avvenuto incontro con il direttore generale dell’USR Puglia, il cui esito abbiamo  notiziato il primo marzo 2016,

in data odierna è stata trasmessa la richiesta di accesso agli atti, di seguito riportata, tesa a tutelare gli interessi della categoria dei dirigenti scolastici,

con particolare riguardo alla corretta retribuzione di posizione variabile e di risultato riveniente da precedenti CIR.

 

IL PRESIDENTE REGIONALE

Francesco G.Nuzzaci

Allegati:
FileDimensione del File
Scarica questo file (ATTI_DA_RICHIEDERE_AI_DIRETTORI_GENERALI[1][1].pdf)ATTI_DA_RICHIEDERE_AI_DIRETTORI_GENERALI[1][1].pdf514 Kb
 
ESITO DELL’INCONTRO CON IL DIRETTORE GENERALE DELL’USR PUGLIA SULLE RETRIBUZIONI DEI DIRIGENTI SCOLASTICI
Scritto da Nuzzaci Francesco   
Martedì 01 Marzo 2016 08:47

Come già avvenuto in alcune regioni, e avverrà nelle altre secondo un calendario programmato, per la Puglia Il 29 febbraio u.s. DIRIGENTISCUOLA-CONFEDIR, nelle persone del segretario regionale, Francesco G. Nuzzaci,

e del responsabile per la contrattazione, Alessandro Calabrese, ha incontrato il direttore generale dell’USR, dr.ssa Anna Cammalleri, assistita dai dirigenti del proprio ufficio, dr. Trifiletti e dr. Silipo.

Oggetto dell’incontro sono state le richieste informazioni, e relative determinazioni dell’Amministrazione, sulle retribuzioni dei dirigenti scolastici della regione, con riguardo alla retribuzione di posizione parte variabile e alla retribuzione di risultato.

L’Amministrazione ha riferito che l’ultimo CIR sottoscritto e registrato è quello dell’anno scolastico 2012-2013.

IN FILE ALLEGATO L'ESITO DELL'INCONTRO

 

IL PRESIDENTE REGIONALE

Francesco G.Nuzzaci

Allegati:
FileDimensione del File
Scarica questo file (ESITO_DELL'INCONTRO CON IL DIRETTORE REGIONALE.pdf)ESITO_DELL'INCONTRO CON IL DIRETTORE REGIONALE.pdf426 Kb
 
La dirigenza scolastica e la ricerca di un nuovo profilo
Scritto da Nuzzaci Francesco   
Sabato 20 Febbraio 2016 23:25

Accogliendo l’invito del presidente dell’A.N.DI.S., DIRIGENTISCUOLA-CONFEDIR ha partecipato, con il presidente del Consiglio Nazionale,

al Seminario sul nuovo profilo della dirigenza scolastica.

 Pubblichiamo in allegato il testo dell’intervento.

IL PRESIDENTE REGIONALE

Francesco G.Nuzzaci

 

Allegati:
FileDimensione del File
Scarica questo file (LA DIRIGENZA SCOLASTICA E LA RICERCA DI UN NUOVO PROFILO.pdf)LA DIRIGENZA SCOLASTICA E LA RICERCA DI UN NUOVO PROFILO.pdf743 Kb
 


Pagina 1 di 10
free pokerfree poker